Vuoi usare tovagliato monouso ma non conosci la differenza tra i vari materiali disponibili?

In questo post ti spieghiamo la differenza tra TNT, airlaid e spunlace. In realtà si tratta di tutti materiali in tessuto non tessuto con diverse caratteristiche di produzione.

I motivi principali per cui si usano questi materiali alternativi sono:

• L’idrorepellenza
• La resistenza
• La morbidezza comparabile alla stoffa

Che cos’è il TNT

Il tessuto non tessuto generalmente si compone di materiali plastici come il polipropilene e il poliestere con cui si ottengono delle finte stoffe che si caratterizzano per la particolare morbidezza e resistenza.

Normalmente il TNT è lavabile e facilmente modellabile e può anche essere stampato. Le tovaglie in TNT di questo tipo sono normalmente riutilizzabili e si differenziano da altri tipi di tovagliato monouso che invece può risultare la scelta giusta per il tuo ristorante.

Che cos’è l’airlaid

L’airlaid è un tessuto non tessuto privo di materie plastiche composto da fibre di cellulosa che vengono trattate con l’aria. In pratica tovaglie e tovaglioli in airlaid sono realizzati con carta a secco idonea al contatto con gli alimenti.

Il vantaggio del tovagliato in airlaid è la facilità di lavorazione della materia e l’alta resa del prodotto finale. Le avanzate tecniche con cui è trattato permettono un risultato molto simile alla stoffa, senza rinunciare al design e all’estetica.

L’airlaid assorbe i liquidi, è morbido sulla pelle ed è facilmente stampabile.

Se vuoi adottare tovagliato monouso in airlaid nel tuo ristorante o utilizzarlo per eventi e catering hai la possibilità di scegliere tra una svariata serie di articoli che si adattano perfettamente a tutte le esigenze.

Dallo stile informale a quello elegante fino a quello a tema come tovaglie e tovaglioli natalizi. Questo ti permette di rinnovare sempre l’ambiente del tuo locale mantenendo alta la qualità del servizio.

Che cos’è lo Spunlace

 

 

Lo spunlace è un tessuto non tessuto ancora più simile alla stoffa ma può essere realizzato anche con materie plastiche (viscosa, poliestere, cotone, poliammide e microfibra).

In pratica viene lavorato in modo tale da essere resistente alla lacerazione e ha il vantaggio di essere liscio o perforato e può supportare svariati colori e stampaggi.

Il tovagliato in spunlace normalmente è di una qualità e resistenza leggermente superiore all’airlaid, leggero ed eleastico dall’aspetto molto piacevole.

Inoltre è dotato di una particolare morbidezza che lo rende similissimo al tessuto e per questo i tovaglioli in spunlace sono tra i monouso più apprezzati nella ristorazione, anche dai clienti finale.

Scopri l’offerta sul tovagliato monouso!