Ognuno può contribuire a fare del mondo un posto migliore: le rivoluzioni e i cambiamenti partono prima di tutto da noi e dalle nostre abitudini.

Anche la scelta dei materiali per il confezionamento può essere una scelta fatta con consapevolezza.

I materiali amici

Fino a qualche tempo fa molte nozioni sul riciclo e il rispetto per l’ambiente erano sconosciute.

Oggi invece siamo più informati e dovremmo tutti sentirci responsabili del nostro contributo quotidiano al benessere dell’ambiente. Questo discorso vale anche e soprattutto per il mondo del packaging, protagonista della produzione dei rifiuti della loro differenziazione e riciclo.

Ecco allora in rassegna alcuni materiali che non fanno male all’ambiente perché di origine naturale, riutilizzabili, riciclati o riciclabili.

  •  JUTA, una fibra tessile naturale, ruvida e molto resistente, che si ricava dal fusto delle piante del genere Corchorus. La produzione mondiale di Juta si concentra nel delta del Gange.
  •  COTONE, di uso più comune, si ricava dalla bambagia che avvolge i semi delle piante del genere Gossypium: la produzione era nota persino agli Aztechi e i maggiori produttori sono la Cina e gli Stati Uniti.
  •  KRAFT, una carta di colore avana, fatta con cellulosa e solfato. Il suo nome in tedesco significa “forza” ed è questa caratteristica che la rende adatta alla produzione di sacchi multistrato e imballaggi che proteggono dall’umidità.
  •  RAPHIA NATURALE, una fibra tenace e grossolana con cui si producono cordami, stuoie e cesti. Ha origine da una varietà di palme che si trovano nell’Africa Tropicale, può essere colorata e ha una lunghezza massima di un metro e mezzo.
  •  LEGNO, caratterizzato da lignina e cellulosa, è il tessuto vegetale del fusto di tutte le piante di crescita secondaria. Quando è lavorato si presta a moltissimi usi. Ha solo due nemici in natura: i funghi e gli insetti.

La scelta giusta anche per il branding

Il rispetto per l’ambiente è una buona abitudine che si può adottare anche nella gestione di un’attività commerciale.

Si tratta di scelte che contribuiscono a dare di sé un’immagine positiva e credibile a cui i clienti, solitamente, si mostrano sensibili.

Adottare buste shopper in cotone o juta personalizzate e riutilizzabili contribuisce a portare in giro il tuo brand comunicandolo in modo chiaro, efficace e soprattutto positivo.