Che tu sia il titolare di un piccolo negozio di alimentari o il gestore di un supermercato, da qualche anno hai dovuto introdurre le bioshopper nel tuo punto vendita al posto delle classiche buste in plastica per la spesa .

Nonostante la diffidenza iniziale da parte di negozianti e clienti per l’arrivo di questa novità a quanto pare invece le shopper biodegradabili piacciono agli italiani.

Secondo una ricerca dell’Istituto Ipsos infatti oltre il 92% degli italiani fa la spesa con buste riutilizzabili (in tessuto, di carta, biodegradabili o compostabili).

La ricerca

A quanto pare dunque l’indagine condotta da Ipsos rivela che agli italiani piacciono le bioshopper, e giudicano positivamente la legge che ha sancito il passaggio dalla plastica tradizionale al biodegradabile.

Inoltre buona parte degli intervistati (circa l’87%) si è dimostrata favorevole ad un passaggio alle buste biodegradabili anche nel reparto ortofrutta, provvedimento che dovrebbe vedere la luce il prossimo anno.

Sempre secondo la ricerca il tema ambientale sembra essere molto a cuore degli italiani, che valutano come un progresso le scelte attuate negli anni in questo settore.

La qualità delle bioshopper

Dall’odore insolito, la consistenza a volte dubbia e soprattutto con un costo (seppur irrisorio) aggiuntivo agli acquisti, le bioshopper non accontentano in tutto il consumatore finale.

Sempre dalla ricerca infatti è emerso che solo una persona su tre si dimostra soddisfatta della qualità delle buste biodegradabili.

Quali sono dunque le problematiche che si riscontrano più comunemente?

In tanti si lamentano del fatto che le bioshopper sono piccole e tendono a rompersi già dai primi momenti di utilizzo (ad esempio a causa del trasporto di confezioni con spigoli).

La fragilità delle bioshopper è infatti uno dei temi più sentiti insieme al fatto che sono a pagamento, anche se dalla ricerca risulta che quasi il 46% degli intervistati non conosce l’importo esatto a cui vengono vendute.

Come scegliere bioshopper resistenti?

Per garantire ai tuoi clienti una bioshopper biodegradabile o compostabile di qualità devi scegliere quelle realizzate in MaterBi.

Le buste compostabili di questo tipo garantiscono resistenza e funzionalità senza recare danno all’ambiente.

Inoltre verifica sempre che sulla busta vi sia il marchio OK Compost che garantisce il rispetto delle norme europee per il packaging compostabile.

Scopri la linea bioshopper e sacchi compostabili di Eurofides!